www.SplendidSiracusa.it
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per proporti annunci pubblicitari. Se vuoi saperne di piu` clicca qui.   Accetto
:: The passionate, independent web site for tourists visiting Siracusa ::

TOURISM RESOURCES AND SERVICES
SIRACUSA TOURS&ROUTES
Classical and personalized Itinararies in Siracusa and surroundings.
SLEEPING IN SIRACUSA
Hotels, Bed&Breakfasts, Home staying? Choose where to stay and what to do.
PLACES AROUND SIRACUSA
Archeological Sites, Seasides, Tours, Restaurants, Natural Reserves.
SIRACUSA PHOTO SHOTS
What can I see in Siracusa?
TOURISTIC INFORMATION
Information for tourists.
WEATHER IN SIRACUSA
What's the weather like?
FLIGHTS TO CATANIA
The easiest ways to reach Siracusa.
 
Other Services:
 INSERT A PROPERTY
 INSERT A WEB OFFER
 WEB SITE MAP
 WHO WE ARE - CONTACTS
 TOURIST REPORT
 RSS NEWS
 VERSIONE ITALIANA
 LOGIN - REGISTER
 
Seguici su Twitter      


Search the Website:

 Web pages  Foto



Ebook Fotografico su Siracusa

:: NEWS BY CATEGORY - Patrimonio UNESCO - ::

I siti siciliani iscritti alla World Heritage List UNESCO

La Sicilia è una delle regioni d'Italia con piu' ricchezza di siti inscritti sulla lista UNESCO dei patrimoni dell'Umanità. Con ben 7 siti, scavalca la Lombardia (6 siti), e si trova a pari merito della Toscana. Seguono Campania (5 siti), dal Lazio ed il Veneto (4 siti). Benchè sul territorio della Sicilia, come in qualsiasi altra regione d'Italia, ci siano bellezze naturalistiche e monumentali che per nulla sfigurano nei confronti dei siti piu' noti e universalmente riconosciuti come da tutelare, l'iscrizione alla lista UNESCO è indice di garanzia di soddisfazione: è infatti davvero difficile che un sito UNESCO possa non piacere, qualsiasi sia l'estrazione culturale del turista in visita. Insomma, avendo tempo e denaro, tutti i siti UNESCO meriterebbero di essere visitati almeno una volta nella vita. Essendo però le nostre risorse limitate, in pratica conviene informarsi preventivamente, per poter dedicare spazio ai siti che piu' degli altri sono suscettibili di crearci emozioni interiori.

Dei 6 siti siciliani, due, Le Isole Eolie e il Monte Etna, sono inscritti alla lista per ragioni naturalistiche (la natura vulcanica). Gli altri cinque sono invece classificabili come siti culturali. In ordine di iscrizione alla lista, li elenchiamo brevemente qui di seguito:

La Valle dei Templi ad Agrigento
La Villa del Casale a Piazza Armerina (provincia di Enna)
Le città del barocco della Val di Noto (distribuite tra le province di Siracusa, Catania e Ragusa)
Siracusa e la Necropoli di Pantalica
Palermo Arabo Normanna e le Cattedrali di Cefalù e Monreale

E’ da segnalare, infine, che altri 2 siti siciliani sono ‘in nomination’ per l’inserimento futuro nella lista UNESCO. Taormina e l’isola bella dalla parte orientale dell’isola, l’isola di Mozia dall’altra. Da recente è stato annunciato l'investimento di 70 milioni da parte della regione Sicilia per il miglioramento ed il rilancio dei 7 siti patrimonio UNESCO.


Postato da Luke Honorable Member  il 01/08/2015 | Add Comment


Noto ancora protagonista: Riapre la Cattedrale

Dopo dieci anni di lavori, un progetto lungo ed impegnativo, riapre oggi il più insigne monumento di Noto, considerato uno dei piu' importanti simboli del barocco siciliano, ed inserito tra i patrimoni Unesco dell'Umanità. La riapertura è stata resa possibile grazie all’intervento dello Stato, che ha investito risorse per riconsegnare agli Italiani ed al mondo intero questo spettacolare monumento, crollato per due terzi nel 1996 a seguito dei danni strutturali riportati dopo il terremoto che scosse la provincia di Siracusa nel 1990 e che ne indebolì alcuni pilastri portanti.


Arriva in contemporanea, e forse ad effetto, la notizia della rinuncia parziale ai permessi di trivellazione petrolifera sull’area della Val di Noto da parte della società texana Panther Oil, che si limiterà ad effettuare le trivellazioni al di fuori delle zone di maggiore interesse artistico e turistico e comunque non all’interno del territorio dichiarato patrimonio Unesco. La Regione Siciliana stava comunque approntando un disegno di legge per evitare un inqualificabile scempio, sollecitata, tra le altre, dall’iniziativa di Andrea Camilleri, fattosi promotore di una
raccolta di firme a difesa del sito Unesco.


Postato da Romy Honorable Member  il 18/06/2007 | Add Comment


3 Motivi per visitare Siracusa

Ecco 3 ottimi motivi per scegliere Siracusa come meta del vostro viaggio, da sola o all'interno di un itinerario in Sicilia! Il primo è legato alle bellezze architettoniche della città, che le hanno valso la nomina a patrimonio dell'Umanita: si và dal dal Teatro Greco al centro storico di Ortigia, dal celebre Orecchio di Dionisio ai resti del Castello Eurialo. Il secondo è legato alla bellezza e alla varietà delle località balneari della sua provincia. Le spiagge di Noto da tre anni sono in cima alla classifica delle località balneari siciliane, così come segnalato dalla Guida Blu di Legambiente. Il terzo è legato all'abbondanza di ecosistemi naturali ed oasi protette che fanno di Siracusa una delle province italiane piu' ricca di aree naturali da esplorare: si và dalla riserva naturale di Pantalica, anch'essa patrimonio Unesco, all'oasi naturale di Vendicari, patria del bird-wathing, alll'area marina protetta del plemmirio, di recente istituzione. Non è così un caso che una delle guide piu' famose al mondo, LonelyPlanet, metta Siracusa al primo posto tra i luoghi da visitare in Sicilia. Per ragioni di sintesi i punti di forza di Siracusa e della sua proivincia sono stati qui limitati a 3. Potrai scoprirne altri anche attraverso le pagine di questo sito.


Postato da Luke Honorable Member  il 03/02/2007 | Add Comment


Siracusa Patrimonio dell'Umanità!

Il 15 Luglio del 2005 Siracusa, insieme con il sito archeologico di Pantalica, è stata ufficialmente iscritta nella lista UNESCO dei patrimoni culturali dell'umanità. Il sito, come recita la descrizione ufficiale dell'UNESCO, consiste di due elementi separati, contenenti eccezionali vestigie del passato, risalenti ai tempi dei Greci e dei Romani: La necropoli di Pantalica contiene più di 5000 tombe a grotticella scavate nella roccia, la maggior parte delle quali risalgono al periodo tra il 13° ed il 7° secolo A.C. Anche vestigia dell'era Bizantina rimangono nell'area, in particolare la fondazione dell'Anaktoron (Palazzo del Principe). L'altra parte della proprietà, Siracusa Antica, include il nucleo della fondazione della città battezzata col nome di Ortigia da parte di coloni greci di Corinto nell'8° secolo A.C. Il sito della città che Cicerone descrisse come "La più grande tra le città greche e la più bella di tutte", conserva vestigia come il Tempio di Athena ( 5° secolo A.C., successivamente trasformato in Cattedrale), il Teatro Greco, l' Anfiteatro Romano, una fortificazione e tanto altro. Molti resti portano testimonianza della tormentata storia della Sicilia, dai Bizantini ai Borboni, con in mezzo gli Arabi-Mussulmani, i Normanni, Federico II, gli Aragonesi ed il Regno delle due Sicilie. La Siracusa storica offre una testimonianza unica dello sviluppo della civilizzazione Mediterranea nell'arco di tre millenni. Per chi volesse approfondire le ragioni dell'iscrizione di Siracusa nella lista delle proprietà dell'UNESCO, proponiamo in allegato il documento integrale della valutazione fatta dal comitato consultivo (in inglese e francese).


Postato da Kia Honorable Member  il 23/12/2005 | Add Comment


Siracusa is a UNESCO World Heritage property!

On July the 15th, 2005, Siracusa, together with Pantalica Archeological Site, was officially inscribed in the World Heritage List. The site, as depicted by the official UNESCO description, 'consists of two separate elements, containing outstanding vestiges dating back to Greek and Roman times: The Necropolis of Pantalica contains over 5,000 tombs cut into the rock near open stone quarries, most of them dating from the 13th to 7th century B.C. Vestiges of the Byzantine era also remain in the area, notably the foundations of the Anaktoron (Prince's Palace). The other part of the property, Ancient Syracuse, includes the nucleus of the city’s foundation as Ortygia by Greeks from Corinth in the 8th century B.C. The site of the city, which Cicero described as “the greatest Greek city and the most beautiful of all”, retains vestiges such as the Temple of Athena (5th century B.C., later transformed to serve as a cathedral), a Greek theatre, a Roman amphitheatre, a fort and more. Many remains bear witness to the troubled history of Sicily, from the Byzantines to the Bourbons, with, in between, the Arabo-Muslims, the Normans, Frederick II (Hohenstaufen, 1197 to 1250 A.D.), the Aragons and the Kingdom of the Two Sicilies. Historic Syracuse offers a unique testimony to the development of Mediterranean civilization over three millennia.' If you want to Know more about the reasons for inscription, you can download the following official advisory body evaluation.


Postato da Luke Honorable Member  il 23/12/2005 | Add Comment





Holidays Home by the Sea - Sicily

Holidays Home by the Sea - Siracusa, Sicily

Notizie per Categoria
 
Adventure (2)
Archeology (5)
Art (2)
Catania (7)
Culture (21)
Eolie (2)
Events (34)
Good food (7)
Holidays (8)
Music (7)
Nature (3)
Palermo (4)
Ragusa (1)
Sea (11)
Sicily (17)
Siracusa (85)
Theatre (17)
Tourism (26)
Traditions (8)
Trapani (2)
Travel (12)
Weather (5)
World Heritage (5)

 


Copyright 2015 Splendid Siracusa - All Rights Reserved


Realizzazione findamix.it -